Sei in
regolamento interno Pagamenti
Scadenza
 
Il termine massimo di pagamento è fissato a 30 giorni fine mese data fattura, sono accettati in caso di necessità ed eccezionalmente massimo dieci giorni di tolleranza.
 
Fido
 
  • I nuovi soci hanno un fido di 1˙250,00 €
  • Ai soci con uno storico è concesso un fido proporzionale in base al fatturato dell’anno precedente
 
scaglioni e percentuali di fido concesse in base al fatturato dell’anno precedente:
 
fatturato anno precedente percentuale concessa
0,00 - 25˙000,00 € 1˙250,00
25˙000,00 - 40˙000,00 7%
40˙000,00 - 60˙000,00 10%
oltre 60˙000,00 10% o Fideiussione bancaria pagata dal Consorzio
 
  • Si accetteranno assegni per un totale massimo del doppio del fido concesso, al superamento di tale soglia verranno accettati solo assegni a vista o contanti, fatta eccezione per il primo ordine.
 
Importante
 
  • Il titolo o il corrispettivo in contanti ove possibile, va affidato al consegnatario al momento dello scarico o portato presso gli uffici in tempo utile, senza attendere il passaggio del rappresentante. Il consegnatario avrà obbligo di ritirare l’assegno al primo passaggio utile dopo la fine del mese in corso, e sarà munito di estratto conto.
  • Nel caso in cui il Socio risulti protestato o in stato di evidente ed avanzata sofferenza non verranno accettati titoli.
 
Provvedimenti da prendere in caso di Ritardo o di Incaglio
 
Ritardo
 
Nel caso in cui si cumuli un ritardo nel pagamento che superi i 90gg dalla data di emissione della fattura, si provvederà automaticamente (in quanto gestito dal software gestionale)  alla variazione di listino con un aumento del 5% su tutti i prodotti oltre al pagamento che dovrà avvenire rigorosamente alla consegna ed in contanti.
 
Incaglio
 
E’ fatto obbligo a tutti i Soci incagliati (quindi con un debito in sofferenza da più di 90gg) di provvedere alla stipula di un piano di rientro a rate mensili (o con scadenze inferiori) che estingua il debito nei confronti del Consorzio nel termine massimo di un anno.
 
Importante
 
  • Nel caso in cui non ci sia la disponibilità alla copertura di una rata, la stessa verrà accorpata alla scadenza successiva che sarà perentoria e in caso di mancato pagamento sarà avviata la procedura legale.
  • Nel caso in cui, nel corso di 6 mesi dalla data dell’incaglio, non si provveda alla stipula del piano di rientro e al pagamento delle rate, si avvierà la procedura di recupero del credito tramite procedura legale.
  • Sulle fatture di consegna bisognerà apporre necessariamente firma leggibile o, in alternativa, il timbro aziendale.
  • E’ evidente che un comportamento non conforme a tali prescrizioni comporterà in automatico (in quanto gestito dal software gestionale) l’impossibilità  ad emettere ulteriori fatture.
Powered by Passepartout